Concorsi Concorsi

Concorso Poetico BF

È con grande piacere che l'Associazione Culturale Buongiorno Firenze rende pubblico l'elenco dei primi 10 componimenti del I° Concorso Poetico "Pensieri del mattino e parole della sera" e si congratula con il vincitore, Nunzio Industria, dispensando un sincero e sentito ringraziamento a tutti i partecipanti per aver aderito ad un'iniziativa nata con l'intento di dar voce al profondo io e mettere in circolo le emozioni in una forma sempre meno apprezzata e rispettata.

Classifica finale del I° Concorso Poetico "Pensieri del mattino e parole della sera"

  1. "Gocciole", di Industria Nunzio (Napoli, 04/07/1960)
  2. "Le variazioni imperfette di un uomo", di Colacrai Davide Rocco (Kilchberg, 21/08/1981);
  3. "Tempi e Modi" di Foà Valentina (Roma, 06/01/1963)
  4. "Tu", di Latini Franca (Firenze, 10/02/1968); 
  5. "Anime stanche", di Cristofaro Sergio (Colle di Val d'Elsa, 12/01/1967);
  6. "Tra gli ulivi", di Lorè Silvia (Vercelli, 13/08/1962);
  7. "Il silenzio degli angeli", di Pascale Fabio Salvatore (Napoli, 28/05/1983);
  8. "Aurora Borealis", di Manzo Daniele Luigi (Milano, 13/03/1964);
  9. "Ombra di luna" di Barletta Agostino (Levanto, 17/07/1949);
  10. "Sotterranea frenesia", di Moroni Maria Claudia (Marino, 24/10/1974).

 

Poesia vincitrice

Gocciole

Gocciole d'universo
adornano la volta,
lo zefiro pettina
un ricordo in vestaglia
e odori di rugiada
delicatamente posano
le ali sul libro chiuso
nelle mani tremule
del tempo. Dalla finestra
l'opale oscilla indifferente,
nel barbaglio indistinto
due occhi spenti
come lucciole all'alba
cercano i primi raggi
e una farfalla, ancora.

Opera in tecnica mista su carta di Ilaria Leganza

Omaggio alla poesia, in tecnica mista su carta, della giovane artista internazionale Ilaria Leganza

 

Seconda classificata

Le variazioni imperfette di un uomo*

La grande solitudine di questo cielo mi risucchia in sé
i pensieri accovacciati accanto al cuore scrostato
il ventre trasformato in un filo di lenzuola
la fuliggine dei miei sogni sulle mani
fragile, la bocca, come mollica
il silenzio della neve
l'attesa dell'ultima sillaba
la frantumazione di ogni ipotesi in polvere
labile, nella gola, un canto di preghiera
l'arsura dell'inganno
l'orma cattiva del distacco
lo stagnare di questa vita
ed io, che non sarò mai padre, a fissare un punto lontano
senza ombra.


Disegna, il dolore, un altro giorno di eclissi sul mio corpo
che tracima in osse sempre più strette e nude
e mi rende croce del mio solstizio
che si apre all'orizzonte
per sprofondare nella risacca di un sangue
che impregna la mia inerzia
ed è incapace a contenere, per intero, il mio nome
e, con esso, la sua assenza.

Vivo in uno spazio neutro, di connubio tra brivido e cenere,
al chiaroscuro di un lume
dove la mia clessidra, in appoggio all'eterno,
ha smesso di cigolare ed è ammutolita
per ascoltare,
per la prima volta o forse per l'ultima,
nelle variazioni imperfette dell'uomo che sono stato,
questa mia voce.

*Ad un amico, malato di Aids

Opera in tecnica mista su carta di Ilaria Leganza

Omaggio alla poesia, in tecnica mista su carta, della giovane artista internazionale Ilaria Leganza

 

Terza classificata

Tempi e modi

Un dì, il signor Condizionale
s'imbatté nella signora Imperativo:
"Lascia ch'io t'ami!" disse lei,
"Lo vorrei anch'io, se solo lo potessi",
così si unirono in un congiuntivo.


Ma era un amore imperfetto,
perché quel congiuntivo
non era corretto.

"Vattene o resta!" disse lei seccata
ma gli mancava
e lui,
con i suoi dubbi,
ritornava.

"Un giorno, noi due sarà il presente!"
prometteva che, così espresso,
era un futuro assente.

Confusi tempi e modi,
assunto che era Amore,
fra un bacio e un altro, insieme
inventarono
un tempo migliore.

 

 

"Pensieri del mattino e parole della sera" è stato il primo concorso poetico dell'Associazione Culturale Buongiorno Firenze
Con onore e attenzione abbiamo letto le vostre opere, convinti che si debba preservare in maniera appassionata e tenace una delle più 
autentiche ed interessanti modalità di espressione dell'Io. Il termine ultimo per inviare le poesie era il 31 gennaio 2015.
Icona pdf
Bando ufficiale

 

Buongiorno Firenze

Condividi


Facebook Twitter

C.M.S. NeoComete